yuri

La più grande ricchezza del nostro Comune

Postato il

Carissime/Carissimi,

quando abbiamo cominciato questa avventura, ormai più di due mesi fa, la nostra intenzione era quella di fare una cosa della cui mancanza spesso la politica viene accusata: ascoltare.

Grazie alle persone che in questo periodo mi hanno dato un grande aiuto ho potuto parlare con le associazioni (non le ho incontrate tutte, perché fortunatamente sono moltissime e svolgono un ruolo fondamentale sul nostro territorio), i commercianti, le istituzioni e anche moltissimi singoli cittadini che avevano un’idea da proporre o semplicemente la volontà di scambiare delle opinioni.

Credo che questa scelta sia stata il momento più bello di tutta la nostra campagna per le primarie: da ogni incontro sono uscito arricchito, non solo in termini di idee e coscienza dei pregi e difetti del nostro territorio, ma soprattutto dal punto di vista personale. La più grande ricchezza del nostro Comune sono proprio i cittadini che lo abitano. Il rilancio della nostra comunità deve ripartire da noi stessi.

Ci impegniamo sin d’ora per contribuire a fare di Cornaredo un Comune in cui sia ancora più bello vivere. Ci impegniamo per un Comune più giusto: limiteremo le iniquità sociali e sosterremo chi si trova in difficoltà economiche a causa della crisi e chi sta cercando una nuova occupazione. Ci impegniamo per un Comune più sostenibile: daremo piena attuazione al PAES con un grande piano dell’energia fotovoltaica e aumenteremo la percentuale di raccolta differenza che oggi langue poco sopra il 50%. Ci impegniamo per un Comune dove un cittadino possa davvero sentirsi a casa: introdurremo il bilancio partecipato e riattiveremo i consigli di partecipazione, garantiremo la massima trasparenza a tutti gli atti e le decisioni dell’Amministrazione. Ci impegniamo per un Comune capace di valorizzare le proprie eccellenze, come le associazioni, il verde, il Centro sportivo, la Chiesa Vecchia, il Museo contadino e tante altre ancora.

Infine, ci impegniamo perché l’ascolto e la collaborazione con i cittadini non siano pratiche da adottare solo in campagna elettorale; al contrario, saranno il fondamento del nostro agire e la premessa di qualsiasi decisione. Il 2 Marzo possiamo mettere il primo mattoncino per costruire il cambiamento di cui la nostra comunità ha bisogno.

Yuri

Aggiungi un posto a tavola!

Postato il

Cena YuriGrazie, grazie alle oltre sessanta persone che ieri hanno partecipato alla cena di finanziamento per questa campagna delle primarie. Il contesto e l’ambiente hanno trasformato l’appuntamento in una boccata d’ossigeno in vista del forcing dell’ultima settima di campagna.
Cominciamo quest’ultima settimana con la consapevolezza che le tante persone che mi stanno dando una mano in queste primarie ce la stanno davvero mettendo tutta per informare, confrontarsi e raccontare il nostro progetto. Abbiamo un programma ambizioso ma coerente e vogliamo coinvolgere il maggior numero di cittadini.
Una settimana che sarà ricca di appuntamenti. In particolare vi segnalo che martedì 25 febbraio alle 21 saremo a San Pietro all’Olmo al Centro Alda Merini (via Volta 7) per un confronto a tre voci insieme con il Sindaco di Pregnana Milanese, Sergio Maestroni, e l’Assessore al Bilancio di Rho, Andrea Orlandi e giovedì 27 febbraio alle 21 saremo al Centro famiglia di Cascina Croce.
In queste occasioni sarà disponibile anche del materiale della campagna per chiunque volesse mettere a disposizione parte del proprio tempo per dare una mano.

Nessuno rimanga indietro: Cornaredo e le sue scuole

Postato il Aggiornato il

In queste settimane molte delle persone che sto incontrando mi parlano delle nostre scuole. Sono insegnanti, educatori, genitori: mi colpisce la passione con cui mi raccontano il loro impegno per garantire ai bambini e ai ragazzi di Cornaredo la migliore istruzione possibile.

Il successo formativo dei nostri studenti è uno degli obiettivi cui il mio Comune guarderà con più attenzione. Dobbiamo impegnarci, come comunità, perché nessuno rimanga indietro e allo stesso tempo tutti riescano ad esprimersi pienamente, realizzando i talenti di cui sono dotati. A questo fine, ci sono alcune azioni concrete che vorremo realizzare.

Primo: l’amministrazione Bassani ha cancellato la commissione per il diritto allo studio. Noi la rilanceremo e ne faremo il luogo in cui Comune, scuole, genitori, oratori e associazioni penseranno assieme come garantire a ogni alunno e studente di Cornaredo ciò di cui ha più bisogno per crescere e imparare: assistenza allo studio, corsi di approfondimento, attività sportiva e artistica. Se le risorse economiche non abbondano, sono invece tantissime le risorse umane e professionali a Cornaredo: dobbiamo metterle in rete e farle collaborare in maniera funzionale, evitando di perdere occasioni e disperdere la voglia di far bene che ho sentito in tante persone che si occupano di scuola a Cornaredo.

Secondo: si apprende meglio in scuole sicure, curate e accoglienti. Negli ultimi cinque anni, non si è andati oltre interventi saltuari di manutenzione, rispondendo alle emergenze piuttosto che pianificando la gestione degli edifici scolastici. La messa in sicurezza e la cura regolare delle nostre scuole sarà una priorità. Esiste poi il problema della scuola primaria di via Sturzo, divisa in due dalla riorganizzazione delle nostre scuole in due istituti comprensivi. Occorre intervenire rapidamente per ripensare l’organizzazione di quel plesso, che sta creando disagi importanti alle famiglie – me ne hanno parlato in molti – e ai lavoratori delle scuole coinvolte.

Terzo: diversi insegnanti mi raccontano le loro difficoltà a rispondere a una generazione di alunni continuamente esposta a Internet e alla televisione, cui la scuola non riesce a offrire una didattica al passo con i tempi non per mancanza di professionalità, ma per povertà di strumenti. Sono sempre più numerosi i Comuni che hanno dotato le loro scuole di Lim, le Lavagne interattive multimediali, e connessione a Internet. Su questo, Cornaredo è molto indietro, con pochissime Lim (una decina in tutta Cornaredo) distribuite nelle scuole e connettività Internet che si promette da anni ma ancora non è stata completata. Intendiamo realizzare – di concerto con le scuole – un investimento straordinario sulla digitalizzazione delle nostre scuole, partendo dalla secondaria di primo grado: sarà installata una Lim in ogni aula e verrà garantita la connessione Internet in tutte le aule. Si tratta di interventi importanti, con forti ricadute sulla qualità dell’insegnamento, che costeranno circa trentamila euro: un investimento sul futuro, non una spesa. Contemporaneamente, sosterremo le scuole nei necessari interventi di formazione per i docenti che vorranno approfondire l’uso di questi strumenti.

Quarto: rilanceremo lo strumento della borsa di studio come strumento di sostegno alle famiglie. Oggi le borse sono erogate esclusivamente sulla base dei risultati scolastici, senza tener conto della condizione economica dei beneficiari. Il risultato è che una parte del denaro disponibile viene assegnato a chi non ha bisogno di aiuto, togliendolo a chi invece si trova in reale difficoltà. Introdurremo quindi il reddito ISEE tra i criteri di assegnazione delle borse, individuando anche nuove modalità di erogazione legate più direttamente ai bisogni degli studenti (ad esempio pagando loro l’abbonamento annuale per i mezzi pubblici).

Quinto: potenziare l’offerta formativa a Cornaredo significa anche realizzare il completamento della scuola superiore. Quello che doveva essere un nostro fiore all’occhiello, è oggi il simbolo di un fallimento che è sotto gli occhi di tutti. La nuova amministrazione comunale dovrà operare in maniera efficace con la Città metropolitana, che prenderà il posto della Provincia, per portare a compimento la costruzione e l’apertura di una scuola che offrirà nuove opportunità formative ai nostri giovani e ne attirerà altri dai comuni vicini.

Partecipazione, sicurezza, strumenti al passo con i tempi, equità nella distribuzione delle risorse. Saranno questi i punti di riferimento del mio Comune nelle politiche dell’Istruzione. Per pensare al futuro e perché nessuno rimanga indietro.

Programma in pillole 12 Scuola Programma in pillole 13 Scuola

Il Parco Sud e il corridoio Milano-Ticino: una bellissima idea

Postato il Aggiornato il

parco agricolo sud milanoOggi Giacomo Manfredi, candidato anche lui alle primarie del 2 marzo, ha postato su Facebook questo articolo del Corriere.it sulla proposta di fare del Parco Agricolo Sud Milano un’area Mab, una riserva della biosfera sotto l’egida dell’Unesco. La proposta, che coinvolge attualemente 19 comuni ma non Cornaredo, punta a far nascere un «Corridoio Milano – Ticino», vasto 22 mila 286 ettari, nel quale ambiente naturale e insediamenti si mantengano in relazione equilibrata tra loro. Nelle aree Mab, scrive il Corriere, «la qualità ambientale è preservata da politiche di sviluppo sostenibile e di educazione ambientale, ma soprattutto da una pianificazione territoriale mirata, che protegge il territorio da un consumo smisurato».

Giacomo propone che anche il comune di Cornaredo aderisca all’iniziativa. Ha ragione: è un impegno che dobbiamo assumerci come candidati del centrosinistra, qualunque sarà l’esito delle primarie. Puntare a un nuovo sviluppo dei nostri territori, che ne valorizzi la tradizione agricola e la capacità di coniugare modernità e natura, è un nostro obiettivo. La promozione del Parco Agricolo è una grande occasione che non ci faremo sfuggire.

Programma in pillole #4: le famiglie

Immagine Postato il Aggiornato il

Le famiglie sono la base della nostra comunità, ma la crisi ne sta mettendo a dura prova la solidità. E’ necessario tutelarla e sostenerla nel suo insieme, con un occhio di riguardo verso le famiglie in maggiore difficoltà.

Cornaredo saprà tutelare le famiglie e accompagnarne la crescita. Come? Qualche risposta nelle pillole di programma in questa pagina: chi vuole approfondire, trova qui il capitolo completo.

Programma in pillole 10 Famiglia Programma in pillole 11 Famiglia

Uno splendido sole

Postato il

mettiamo in piazza il candidato1458243339Uno splendido sole ci ha accolto questa mattina in Piazza Libertà. Una bellissima mattinata in cui insieme a tanti amici e sostenitori ci siamo ritrovati nel centro del Paese per confrontarci e convincere molti concittadini dell’importanza di venire a votare alle primarie per la scelta del candidato sindaco di centrosinistra il 2 Marzo e sostenere la mia candidatura.

La risposta è stata molto positiva, ho conosciuto diverse persone e dato un nome ai volti conosciuti spesso solo di vista. E’ stata una mattinata stimolante anche dal punto di vista delle idee e delle proposte con un tratto comune ad unire le richieste dei miei interlocutori: Cornaredo e San Pietro all’Olmo hanno bisogno di una svolta.

La valorizzazione dei parchi, i parcheggi in centro, l’attenzione alle manutenzioni e la sistemazione dell’area dietro la Filanda sono solo alcune delle suggestioni raccolte. In una fase di crisi come quella che stanno vivendo gli enti locali, fornire risposte a tutte le richieste è difficile ma siamo convinti che i cittadini in primis debbano essere coinvolti per la definizione della priorità degli interventi. Questa idea guiderà il nostro mandato amministrativo.

Mettiamo in piazza il candidato!

Postato il

Domenica 9 febbraio, al mattino, Yuri Santagostino candidato sindaco per Cornaredo sarà in piazza Libertà per incontrare i cittadini. Una bella occasione per incontrare il nostro prossimo sindaco.

mettiamo in piazza il candidato1458243339

Programma in pillole #3: politiche sociali

Immagine Postato il Aggiornato il

Una città deve prendersi cura dei propri cittadini, attuando le misure necessarie per migliorare la vita di chi la abita.

Cornaredo, ferma da 5 anni, deve diventare una città capace di seguire i grandi cambiamenti che verranno, tutelando territorio e cittadini, con una particolare attenzione verso i soggetti più vulnerabili.

Noi pensiamo che Cornaredo possa fare molto di più per i suoi cittadini in difficoltà. Come? Qualche risposta nelle pillole di programma in questa pagina; chi vuole approfondire, trova qui il capitolo completo.

Programma in pillole 05 Politiche sociali Programma in pillole 06 Politiche sociali Programma in pillole 07 Politiche sociali Programma in pillole 08 Politiche sociali Programma in pillole 09 Politiche sociali