programma

Le politiche per i giovani

Postato il Aggiornato il

Abbiamo la fortuna di avere nel nostro Comune due istituti che offrono standard elevati in termini di didattica, ma anche noi abbiamo fatto la nostra parte: 3 milioni di euro di investimenti nel settore scolastico negli ultimi 5 anni. L’Istituto alberghiero Olmo, in particolare, è diventato un’eccellenza del nostro Comune e accoglie ragazzi da tutto il nordovest.
Ci troviamo in una fase di grandi cambiamenti, in cui è estremamente complesso stare al passo dei nostri ragazzi. La scuola, ormai, non è solo il luogo in cui si impara, ma è soprattutto il luogo in cui si cresce. Per questo motivo, nell’ovvio rispetto dell’autonomia scolastica, è necessario creare una rete che metta in comunicazione tutti gli attori coinvolti e accompagni i ragazzi e le famiglie in questo difficile percorso.
Vogliamo che i ragazzi si sentano parte di una comunità in cui vi sono diritti e doveri. Vogliamo insegnare loro quello che hanno ricevuto in eredità e supportarli nelle loro scelte di vita.
Per questo, abbiamo ritenuto importante il rilancio del CPG e l’avvio del Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi come luogo in cui crescere e scoprirsi.
Siamo uno dei pochissimi Comuni con due biblioteche sul proprio territorio: a inizio legislatura si è intervenuti per implementare l’orario della biblioteca di Cornaredo, attualmente aperta 30 ore settimanali. Le biblioteche sono diventate un punto di riferimento per grandi e piccini grazie all’organizzazione di frequenti iniziative come spettacoli teatrali, laboratori e letture.
Per chi ha più di 18 anni Cornaredo è sicuramente meno attrattiva della vicina Milano, tuttavia dobbiamo costruire un’alternativa locale per lo svago dei nostri ragazzi, garantendo al contempo l’accesso alla casa e a servizi scolastici e per l’infanzia di qualità.
Su questo ambito, su cui c’è molto lavoro da fare, prendiamo 5 impegni prioritari:
collaborazione con le scuole del nostro territorio per attivare progetti contro abbandono scolastico, bullismo, droghe e alcol
supporto all’Istituto Olmo per realizzare il prima possibile il previsto ampliamento del secondo lotto, prevedendo contestualmente l’avvio delle nuove classi con indirizzo agraria in modo da completare un’offerta didattica di eccellenza all’interno del nostro Comune
ampliamento del servizio offerto dal Centro di Protagonismo Giovanile, valutando la possibilità di aprire di uno spazio a San Pietro all’Olmo, di coinvolgere le realtà sportive e di ampliare l’educativa di strada, così da mappare e conoscere le diverse realtà informali presenti sul nostro territorio
creazione all’interno del bene confiscato di spazi a disposizione degli adolescenti per incontri, studio e tempo libero
costruzione di percorsi che consentano ai più giovani di conoscere il mondo dello sport, della musica e dell’arte, e contestuale sviluppo di attività e iniziative che arricchiscano le relazioni tra i giovani e le figure adulte

Le politiche per la sicurezza

Postato il Aggiornato il

Garantire la sicurezza dei cittadini è una prerogativa fondamentaledi un’Amministrazione comunale.
Il diritto alla sicurezza deve essere assicurato attraverso diversi strumenti. Il primo è l’attivazione di iniziative dirette, che possono essere di prevenzione, di controllo e anche di repressione. Il secondo è la collaborazione tra le forze dell’ordine presenti sul territorio, che si devono relazionare in maniera positiva con i cittadini. Il terzo è l’implementazione di soluzioni ad alto contenuto tecnologico.
Per migliorare la sicurezza del nostro Comune in questi cinque anni sono state installate telecamere per controllare i varchi di accesso al paese, così da avere il controllo su tutti i veicoli che entrano a Cornaredo: grazie al bando dell’illuminazione pubblica il gestore completerà gli interventi e avrà il controllo della totalità degli accessi.
È stato più che raddoppiato il sistema di videosorveglianza, attraverso il controllo di alcune aree come il mercato di San Pietro, il parco Tienanmen, via Catullo, la piattaforma ecologica, Piazza Libertà e il Centro sportivo.
In queste stesse settimane si stanno posando nuove telecamerein Piazzetta a Cascina Croce, in Piazzetta Europa, sulla ex Statale 11 e nel magazzino comunale. Subito dopo si interverrà nel Parchi Garibaldi/Sturzo e Piazza Dubini. Si sta completando, infine, la riqualificazione dell’intera illuminazione comunale.
Non ci fermiamo qui. Abbiamo l’obiettivo di sviluppare un sistema di telecamere ancora più puntuale, che coinvolga il controllo dei luoghi sensibili, come i parchi, e degli snodi viabilistici, così da monitorare i veicoli di “interesse” o segnalati in transito dentro Cornaredo. Sarà importante, sull’esempio di altri Comuni, coinvolgere anche i privati nella sponsorizzazione di alcuni dispositivi. Tutti i dati raccoltiverranno messi in rete esaranno a disposizione delle forze dell’ordine, che potranno farne richiesta attraverso un sistema integrato di condivisione e di controllo.
Sappiamo però che queste azioni non bastano per migliorare la sicurezza percepita da una parte della comunità. Per questo motivo intendiamo sviluppare un progetto di “quartieri resilienti”, promuovendo incontri tra cittadini e forze dell’ordine per condividere buone prassi di vicinato, per evitare raggiri da parte di malintenzionati e per imparare a rapportarsi con efficacia agli agenti di pubblica sicurezza. Continueremo nell’attività di sensibilizzazione delle fasce più anziane, fornendo loro, sulla scorta dell’incontro di un mese fa, strumenti e consigli utili a difendersi dalle truffe.
I nostri impegni:
conclusione della riqualificazione di tutti gli impianti di pubblica illuminazione
implementazione della videosorveglianza in tutti i varchi in uscita da Cornaredo, nelle aree pubbliche e nei quartieri più critici, per creare una rete che allo stesso tempo funzioni come deterrente e diventi uno strumento utilizzabile dalle forze dell’ordine
promozione di incontri tra i cittadini e le forze dell’ordineche siano occasione di confronto, di scambio di informazioni e di diffusione di buone pratiche

Le politiche per le famiglie

Postato il Aggiornato il

La famiglia è stata, nei fatti e non nelle parole, al centro di questi cinque anni di attività amministrativa. Molte sono state le scelte dirette ad agevolare i nuclei più fragili economicamente, a partire da quella di rivedere tutte le fasce ISEE dei servizi scolastici al fine di aumentare il numero di famiglie aventi diritto ad agevolazioni e prevedere riduzioni tariffarie per le fasce più basse.
Sono state inoltre introdotte ulteriori agevolazioni economiche per le famiglie numerose e, grazie alla collaborazione con la Farmacia comunale, si è introdotto il “Buono neonati” per tutti i nuovi nati di Cornaredo.
Non solo: per semplificare la comunicazione tra Amministrazione e cittadini abbiamo creato un’apposita sezione del sito dove si possono trovare tutte le informazioni utili relative a contributi e servizi sociali.
Non si aiutano però le famiglie se non si offre un adeguato numero di posti nei nidi comunali. Due anni fa abbiamo corso il rischio che il nido privato di San Pietro all’Olmo chiudesse: come Amministrazione comunale abbiamo fatto la scelta di rilevarne la gestione e garantire 21 nuovi posti nido comunali. La presa in carico della gestione del nido ha rappresentato sicuramente un onere per il bilancio dell’Amministrazione comunale ma ha evitato il venir meno di un servizio fondamentale per San Pietro all’Olmo.
Supportare le famiglie significa anche offrire servizi dedicati agli anziani. La posa della prima pietra della RSA da questo punto di vista consentirà di avere una struttura sul nostro territorio per anziani non autosufficienti e non costringerà le famiglie a rivolgersi a strutture di altri Comuni.
Ci prendiamo tre impegni:
– definizione di percorsi dedicati alle famiglie con bimbi nella fascia di età 0-3 anni e alle famiglie degli adolescenti, per fornire tutto il supporto necessario in una fase della vita così delicata
– verifica e ulteriore revisione delle fasce ISEE dei servizi scolastici e contenimento dei costi per le fasce più basse
– supporto ai genitori degli adolescenti, fornendo spazi di discussione e formazione per supportare l’attività, complessa ma fondamentale, di crescere la nostra comunità di domani

Pensiamo al futuro: il programma per San Pietro all’Olmo

Postato il Aggiornato il

10307425_622425701167030_6770707257617861782_nDopo la bella serata del 5 maggio, in cui abbiamo presentato il programma e la coalizione a Cornaredo, e la biciclettata dell’11 maggio, il nostro tour continua. Appuntamento per giovedi 15 maggio alle 21 nella splendida cornice di Piazza della Chiesa Vecchia, dove presenteremo le nostre proposte per San Pietro all’Olmo.  In caso di pioggia l’iniziativa è spostata presso la Sala Alda Merini di Via Volta 7.

Il programma per Cornaredo

Postato il

5maggioquadratoIl 5 maggio, alle 21.00, Pensiamo al futuro. Il programma per Cornaredo.

Yuri Santagostino e i candidati consiglieri presentano le idee e le proposte del centrosinistra per Cornaredo. Un occasione per discutere insieme del futuro prossimo della nostra città.

Appuntamento alla sala mostre della Filanda, in piazza Libertà a Cornaredo.

Trovate qui l’evento Facebook.

Programma in pillole #4: le famiglie

Immagine Postato il Aggiornato il

Le famiglie sono la base della nostra comunità, ma la crisi ne sta mettendo a dura prova la solidità. E’ necessario tutelarla e sostenerla nel suo insieme, con un occhio di riguardo verso le famiglie in maggiore difficoltà.

Cornaredo saprà tutelare le famiglie e accompagnarne la crescita. Come? Qualche risposta nelle pillole di programma in questa pagina: chi vuole approfondire, trova qui il capitolo completo.

Programma in pillole 10 Famiglia Programma in pillole 11 Famiglia

Programma in pillole #3: politiche sociali

Immagine Postato il Aggiornato il

Una città deve prendersi cura dei propri cittadini, attuando le misure necessarie per migliorare la vita di chi la abita.

Cornaredo, ferma da 5 anni, deve diventare una città capace di seguire i grandi cambiamenti che verranno, tutelando territorio e cittadini, con una particolare attenzione verso i soggetti più vulnerabili.

Noi pensiamo che Cornaredo possa fare molto di più per i suoi cittadini in difficoltà. Come? Qualche risposta nelle pillole di programma in questa pagina; chi vuole approfondire, trova qui il capitolo completo.

Programma in pillole 05 Politiche sociali Programma in pillole 06 Politiche sociali Programma in pillole 07 Politiche sociali Programma in pillole 08 Politiche sociali Programma in pillole 09 Politiche sociali