lavori pubblici

Una importante occasione: i Comuni tornano a investire

Postato il Aggiornato il

La legge di stabilità che il Parlamento sta discutendo in queste settimane prevede finalmente per i comuni la possibilità di tornare a fare investimenti attingendo a quelle risorse proprie accantonate nel corso degli ultimi anni, il cosiddetto avanzo di amministrazione, che non potevano essere spese per via dei vincoli imposti dal patto di stabilità.
Per Cornaredo significa la possibilità di spendere quasi 2 milioni di euro.

Risorse che, è necessario sottolinearlo, possono essere utilizzate per investimenti (manutenzioni e opere pubbliche in primis) e non invece per spesa corrente come ad esempio iniziative culturali o sociali.
La scelta che abbiamo fatto è ricaduta su interventi di varia natura che abbiamo ritenuto prioritari. Di seguito alcune delle voci di spesa più significative:
– 120.000 € per rimuovere l’amianto dal cimitero di San Pietro all’Olmo e dal magazzino comunale
– 700.000 € per interventi di manutenzione delle strade e dei marciapiedi
– 70.000 € per la riqualificazione dell’ingresso in Piazza Libertà da via Cavour
– 400.000 € per la ristrutturazione della scuola elementare di via Volta, sostituzione dei serramenti e interventi per l’accessibilità degli alunni disabili e alle aule dei laboratori
– 110.000 € per la rotatoria tra via Galilei e via Copernico, in prossimità della piattaforma ecologica
– 145.000 € per portare la fibra ottica a Cascina Croce e nella piazza del mercato di San Pietro all’Olmo in modo da poter avviare un progetto per il controllo dei varchi di accesso e videosorveglianza su tutto il paese
– 220.000 € per i primi interventi di riqualificazione della pista di atletica del centro sportivo in vista del bando regionale del prossimo anno
– 100.000 € per interventi che riguardano la Chiesa vecchia di San Pietro all’Olmo

Una seconda regola da sottolineare é che le gare per i lavori finanziati da queste risorse devono essere pubblicate entro la fine di dicembre mentre i lavori vanno conclusi, e pagati, nel corso del 2016. Per questo motivo sarà molto importante il lavoro che verrà svolto dal nostro ufficio tecnico per la preparazione della gare ma anche la supervisione dei lavori nel prossimo anno.
Quella fornita dalla legge di stabilità è una possibilità che è importante cogliere per due ragioni validissime: tornare finalmente a investire risorse ingenti per la manutenzione del nostro Comune e riattivare l’economia locale delle piccole aziende del nostro territorio che in questi anni hanno risentito dei vincoli di spesa imposti ai comuni.

I lavori di questa estate

Postato il Aggiornato il

Questa estate parte del patrimonio pubblico comunale sarà oggetto di lavori importanti, a cominciare dalle strutture scolastiche su cui sono previsti numerosi lavori di messa in sicurezza, efficientamento energetico e piccoli lavori di manutenzione.
Abbiamo proceduto guardando prima alla sicurezza degli edifici e soprattutto all’incolumità di chi li vive quotidianamente, sapendo che molto c’è da fare e l’unica regola che seguiamo per tutti i lavori è quella della priorità: si comincia da quelli “più” necessari e mano a mano si va avanti, il mandato amministrativo è su più anni. Qualcuno si arrabbierà perché penserà che non facciamo la strada sotto casa sua nonostante sia in condizioni pessime. Lo ripeto, un po’ per volta a cominciare da quelle ridotte peggio.

Di seguito un elenco sintetico delle maggiori opere:
– ristrutturazione dei bagni e rifacimento del pavimento dell’aula di artistica della Scuola Muratori
– rifacimento e messa in sicurezza della scalinata con vetrata della scuola Curiel
– riqualificazione energetica della scuola di via Sturzo con sostituzione dei serramenti e lavori sul cappotto dell’edificio
– bagno con accesso disabili presso la scuola di via Volta
– rifacimento della recinzione interna ed esterna della scuola di IV Novembre e della pavimentazione della palestra con aggiunta del vespaio
– lavori presso il cimitero di Cornaredo prevedendo: nuovi cinerari e ossari con sostituzione di lastre in marmo, recupero dell’atrio nell’ingresso principale e sistemazione dei bagni e fontanelle
– lavori per la creazione di un’area cani nel Parco di via San Siro e in via dei Giardini
– manutenzione dei marciapiedi di via Berlinguer, via F.lli Cervi, via Archimede, piazzetta Europa, via IV Novembre,  via Brera (non tutti i marciapiedi delle vie citate vengono rifatti totalmente) e asfaltatura del parcheggio di via Cascina Croce 226
– asfaltatura di via Carducci e di via Cavour (ad opera di CAP)
Si tratta di lavori per circa 600 mila euro, alcuni già iniziati in queste settimane, gli ultimi  assegnati in questo mese di luglio. Il mese di agosto sarà quindi fondamentale lo stato di avanzamento dei lavori. L’obiettivo è come al solito terminarli il prima possibile, in tempo con l’inizio di tutte le attività di settembre.