lavori pubblici

I lavori dell’estate 2020

Postato il Aggiornato il

Come ogni anno, l’estate è un periodo importante per lo svolgimento di alcuni lavori utili per migliorare le strutture pubbliche e intervenire sulle criticità che emergono anche nel corso dell’anno. Quest’anno continua il nostro impegno per migliorare le nostre scuole, le strade e le strutture sportive del nostro territorio. Non sono elencati i lavori da effettuare nelle scuole per adeguarsi alle linee guide previste per la riapertura di settembre che andranno nella direzione di creare spazi per accogliere più gruppi di ragazzi e segnaletica direzionale principalmente perché ancora da definire nel dettaglio con gli istituti comprensivi.
Di seguito i principali lavori previsti:
–  riqualificazione pavimentazione scuola materna Mazzini
–  riqualificazione due gruppi bagni scuola media Curiel
–  adeguamento n. 2 aule scuola elementare via IV Novembre e riqualificazione del refettorio
–  riasfaltatura della via San Gottardo
–  rifacimento impianti di illuminazione campi cimitero Cornaredo (primo lotto) e realizzazione cinerari
–  riqualificazione di una tensostruttura (campo calcio a 5) presso il Centro sportivo con predisposizione dell’impianto di riscaldamento per il periodo invernale
–  rifacimento pavimentazione interna piscina comunale
–  termine della riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica e implementazione del sistema di videosorveglianza
Quest’elenco come ogni anno si concentra sui lavori che verranno realizzati nel solo periodo estivo, fino a settembre. Nel periodo autunnale sono già infatti programmati interventi sulle aree gioco del Parco Villoresi e di Cascina Croce, sul parco TAV di viale Repubblica con la creazione di una struttura per il calisthenics.

I lavori dell’estate 2019

Postato il Aggiornato il

L’estate è il periodo dell’anno in cui gli enti locali concentrano buona parte dei lavori di manutenzione e sugli edifici pubblici, sia perché a metà anno si ha un quadro più chiaro delle risorse a disposizione sia perché il bel tempo e la chiusura delle scuole permettono di intervenire senza creare disagi prolungati.
Sono molti i lavori messi in cantiere nel 2019 poiché stiamo investendo le risorse economiche in parte introitate a fine 2018 legate alla vendita del terreno di via Adamello dove verrà realizzata la RSA che ha subito un rallentamento a causa di alcune norme contenute all’interno del decreto Sblocca Cantieri, rallentamento che non pregiudica affatto l’opera ma che rende necessarie ulteriori autorizzazioni ma i cui lavori sono partiti qualche giorno fa. Le risorse introitate si sono “trasformate” in progetti e affidamenti grazie al lavoro dell’ufficio lavori pubblici del Comune.
Di seguito alcuni degli interventi che si concluderanno o verranno svolti durante l’estate:
– riqualificazione del cortile della scuola elementare di via IV Novembre con nuovi spazi gioco per i ragazzi, in autunno verrà inoltre realizzato un murales interno a cura dei ragazzi del Centro di Protagonismo giovanile
– riqualificazione degli spazi a sud della Filanda
– realizzazione della nuova tensostruttura presso il Centro sportivo Pertini che sarà dedicata alle attività sportive durante l’anno e le feste popolari nel periodo estivo, procederemo all’inaugurazione nel mese di settembre
– illuminazione del parcheggio di via Filanda, lato Chiesa nuova di San Pietro all’Olmo, i lavori di riqualificazione sono invece già terminati a metà luglio
– prosecuzione della riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica (intervento già iniziato ma che proseguirà per i prossimi mesi)
– conclusione dei ripristini a seguito degli interventi di posa della fibra ad opera di Open Fiber
Inoltre entro la fine dell’anno si procederà con la realizzazione di due collegamenti ciclabili, grazie ai fondi ricevuti da un bando regionale e che il nostro Comune si è impegnato a cofinanziare con 150.000 euro. Si tratta di un intervento su via Ticino e collegherà la pista ciclabile esistente e che termina in via Filanda con via Cascina Monza e dell’intervento in via Mameli che collegherà la ciclabile in fase di realizzazione nel nuovo parco pubblico e la ciclabile di via Matteotti.

I lavori dell’ultimo anno di legislatura

Postato il

Manca ormai meno di un anno alla fine di questa legislatura e di ritorno dalla pausa estiva l’Amministrazione insieme con gli uffici comunali è al lavoro per programmare le attività dell’ultimo anno. Sono molte, così come gli interventi fatti in questi anni, e preferisco elencare le principali (solo quelle!) ad un anno dalla scadenza della legislatura anche per evitare il ritornello “si fa tutto prima delle elezioni”. Spesso si sottovaluta ad esempio che alcune attività hanno dei tempi di programmazione lunghi, così come un iter burocratico da seguire che non permette di intervenire nel tempo di uno schiocco di dita, stagioni in cui è possibile svolgere i lavori e altre no.
L’intervento a cui teniamo di più è sicuramente quello relativo alla RSA, finalmente dopo anni il nostro Comune avrà una residenza per anziani non autosufficienti con tariffe convenzionate per i residenti di Cornaredo. In autunno Sereni Orizzonti, l’operatore che ha vinto il bando pubblico per la costruzione e la gestione, presenterà  il progetto esecutivo e indicativamente in primavera ci sarà la presentazione alla cittadinanza e la posa della prima pietra di questo importante intervento.
Sono già invece cominciati i lavori di via Cascina Croce, da viale della Repubblica fino alla piazzetta, con un po’ di ritardo a causa di inghippi burocratici dovuti alla proposta migliorativa dell’azienda vincitrice dell’appalto relativa alla tombinatura di alcune parti del canale Villoresi. Sono invece ancora da definire i progetti e i tempi di intervento relativi alla riqualificazione del cortile della scuola elementare di via IV Novembre e del retro del palazzo Filanda da cui abbiamo cominciato ad eliminare le orribili transenne. A metà ottobre invece scadrà la gara per la nuova struttura polifunzionale del Centro sportivo Sandro Pertini che permetterà di avere un luogo dello sport in più per la nostra comunità e ad alcune società sportive di tornare a fare attività nel nostro territorio.
Tutto l’anno invece dureranno i lavori per la riqualificazione della rete dell’illuminazione pubblica, tutti gli impianti saranno a led, verranno installate delle colonnine elettriche per la ricarica dei veicoli elettrici e delle telecamere per controllare tutti i punti di ingresso del nostro Comune.

Tanti lavori per fare più bella e sicura la nostra comunità!

Il lavori dell’estate 2018

Postato il Aggiornato il

L’estate per diversi motivi è la stagione migliore per molti interventi legati ai lavori pubblici e anche quella 2018 non fa eccezione per il nostro comune. Sono infatti previsti numerosi interventi sia nelle strutture pubbliche, le scuole su tutte, e sulle strade.
 Di seguito l’elenco dei principali interventi previsti:

- riqualificazione di via Cascina Croce (da viale Repubblica fino in piazzetta), con la creazione di marciapiede sul lato sud e predisposizione per futura rotatoria all’incrocio con via Cascine
– sostituzione della pavimentazione contenente fibre di amianto nella scuola elementare di via Volta, rifacimento corpo bagni e interventi sui cementi armati
– sostituzione dei serramenti presso la segreteria dell’istituto Dugnani
– riqualificazione ingresso “vecchio” della scuola materna Mazzini
– creazione di due aule multisensoriali nei due comprensivi per la didattica di ragazzi con difficoltà intellettive
– riqualificazione dell’area giochi interna della materna Colombo
– capolinea in via dell’Artigianato con trasformazione in senso unico del primo tratto di via Ghisolfa

- rifacimento manto stradale su via Verdi, via Molino Grande, ed alcuni tratti su via Milano, via per Cusago, via Repubblica
Come detto gli interventi elencati si riferiscono unicamente al periodo estivo per cui non vi sono ad esempio la nuova struttura polifunzionale presso l’area del centro sportivo, i cui lavori partiranno in autunno, e l’intervento di riqualificazione dell’illuminazione pubblica che invece partirà a settembre. Sono anche esclusi gli interventi svolti da parte di Open Fiber per portare la fibra ottica in tutto il Comune che proseguiranno per altri mesi. Si tratta di lavori sicuramente invasivi, che interessano tutte le vie, di cui ci scusiamo per i disagi che stanno creando. Sono utili però perché, oltre a fornire un servizio importante, nella convenzione è previsto l’ampliamento dell’infrastruttura pubblica su cui “viaggia” la nostra videosorveglianza che in questo modo possiamo implementare senza impegnare risorse per l’infrastruttura.
I ripristini cominceranno anche in questo caso nel mese di settembre e prevedono la riasfaltatura di 1,5 metri sopra il taglio stradale (quelli che si vedono ora non sono i ripristini definitivi poiché bisogna attendere alcuni mesi per gli assestamenti), per qualunque situazione critica è possibile ovviamente segnalare all’ufficio tecnico che contatterà Open Fiber per una sistemazione immediata.

I lavori di questa estate

Postato il Aggiornato il

Come ogni anno l’estate è il periodo dell’anno in cui si concentrano buona parte dei lavori di manutenzione e sugli edifici pubblici, sia perché a metà anno sia un quadro più chiaro delle risorse a disposizione sia perché il bel tempo e la chiusura delle scuole permettono di intervenire senza creare disagi prolungati.
Il 2017 risente inoltre di un calo degli oneri di urbanizzazione come diva introitato dal Comune, ossia dei contributi versati a seguito del rilascio del permesso di costruire con cui i quali si finanzia la spesa per investimenti e manutenzione straordinaria. Su una previsione di 900.000 euro da incassare nell’intero 2017 (in linea con quanto incassato negli ultimi anni), ad oggi la cifra incassata è di poco superiore ai 200.000 euro. Questo ovviamente si ripercuote sul numero degli interventi che si possono effettuare e le cifre che si possono investire che ovviamente sono un po’ meno.
Di seguito alcuni degli interventi che si concluderanno o verranno svolti durante l’estate:
– rifacimento pavimentazione palestra scuole elementare di via Volta e completamento dell’illuminazione a led
– completamento della sostituzione dei serramenti dell’asilo nido di Cornaredo e posa di un condizionatore
– conclusione dei lavori in Piazza libertà con la sistemazione degli arredi nell’area antistante la Filanda e la piastra del mercato
– piccoli interventi nella mensa della materna Sturzo, nei bagni della materna di via Colombo e sostituzione dei corpi illuminanti con i led nella primaria di via IV Novembre
– l’operatore Fastweb (intervento privato e senza l’utilizzo di risorse comunali) sta invece intervenendo sulle centrali di TIM per aggiungere la propria infrastruttura relativa alla fibra ottica, sempre per quanto concerne la fibra ottica invece siamo in trattativa con un operatore per portare la fibra a Cascina Croce ad uso dei privati
Inoltre entro la fine dell’anno si procederà con la posa di telecamere di videosorveglianza in Piazza Cascina Croce, Parco Tienanmen, via Catullo e area mercato di San Pietro all’Olmo, l’asfaltatura di via Aristotele, via Amendola e via Da Vinci, la sistemazione di un pallone-campo di calcetto del centro sportivo e un piano strade e barriere architettoniche del valore complessivo di 245 mila euro (come sempre in questi casi per stabilire le priorità ci si riferisce allo stato della strada e al traffico che insiste su di essa).

Impegno concreto per le scuole: dalle strutture ai fondi per la didattica

Postato il Aggiornato il

Crediamo che la scuola svolga un ruolo fondamentale nella crescita di ogni nostro piccolo cittadino. Questa convinzione è stata alla base di ogni singolo intervento, e sono tanti, fatto nelle nostre scuole in questi anni.
A cominciare dalla realizzazione del cappotto della scuola elementare, progetto previsto dalla precedente amministrazione, e della materna di via Sturzo che hanno cambiato volto sia esternamente sia per quanto riguarda l’efficenza energetica, proseguendo con gli interventi nella scuola di via IV Novembre sul fondo della palestra, la cancellata e i controsoffitti e nella materna di via Mazzini con la realizzazione del cappotto esterno, dell’ingresso e la sostituzione dei serramenti e finendo in via Volta con la sostituzione di tutti i serramenti della parte nuova dell’edificio, il rifacimento del cortile esterno con la realizzazione di un campetto da basket e la possibilità di usufruire di tre nuove classi fino ad ora inutilizzabili per motivi di sicurezza. In tutte le scuole inoltre dal 2016 abbiamo sostituto le centrali termiche che adesso sono dotate di telecontrollo e sono più sostenibili dal punto di vista ambientale.
Il ruolo dell’Amministrazione comunale è fondamentale però anche nella didattica. Per questo abbiamo aumentato il contributo comunale nell’offerta formativa delle scuole del 13% (dai 54.000 euro del 2013 ai 64.000 euro del 2016), aumentato il contributo per le borse di studio passato dal 2013 al 2016 da 8.400 euro a 14.500 euro e dotato quasi tutte le classi di una lavagna interattiva multimediale (il piano LIM terminerà nel 2019 coprendo tutte le classi elementari e medie).
Non solo, dallo scorso anno abbiamo rilevato la gestione, con un aggravio sul bilancio comunale, dell’asilo nido di San Pietro all’Olmo per non privare di un servizio importante le famiglie e a settembre, finalmente, aprirà la scuola superiore alberghiera “Olmo” che ospiterà subito cinque classi.
Questa estate i lavori si concentreranno ancora sulla scuola di via Volta dove verrà rifatto il fondo della palestra, mentre nel 2018 verrà rifatta la pavimentazione di tutta la parte “nuova” della scuola, sull’asilo nido di Cornaredo dove verranno cambiati tutti i serramenti ormai vetusti e su piccoli interventi mirati di manutenzione. Nei prossimi due anni inoltre contiamo di cambiare tutte le luci presenti all’interno delle scuole, un lavoro già cominciato in questi anni in metà dei nostri istituti, sostituendole con una tecnologia a led. Tanti interventi, grandi e piccoli, per ribadire che la scuola è al centro dell’operato dell’Amministrazione.

Interventi in Piazza Libertà

Postato il Aggiornato il

Dalla scorsa settimana sono cominciati dei lavori di riqualificazione di una parte di Piazza Libertà. Non sono lavori invasivi ma prevedono la sistemazione del vialetto di accesso alla Filanda e la riqualificazione, con una aggiunta di 12 posti auto, del parcheggio a lato della banca in modo anche da consentire una viabilità più fluida.
La durata prevista è di 3-4 mesi, si finirà in tempo per la festa del Paese di settembre, e durante i lavori ci saranno dei piccoli disagi poiché si svolgeranno comunque i consueti mercati settimanali, le iniziative di basket e volley dei mesi estivi e le altre previste da oggi al mese di agosto.
L’intervento principale riguarda l’accesso alla Filanda, numerosi cittadini chiedevano a ragione da anni una sistemazione degli spazi per l’accesso a una struttura che è un fiore all’occhiello del nostro Comune. È prevista la riqualificazione di tutta la pavimentazione che verrà fatta in porfido (non sarà più possibile parcheggiare se non per operazioni di carico e scarico mentre sono previsti due parcheggi per disabili in più rispetto alla dotazione attuale), la piantumazione di essenze arboree che definiscano l’accesso in Filanda ma anche alla testa del fontanile, la ridefinizione delle sedute (questo ci consentirà di dare armonia alle diverse quote dei piani), dell’illuminazione pubblica e parte della recinzione della testa del fontanile. Sarà eliminato il fazzoletto di verde di fronte all’ingresso stesso così da garantire più spazi fruibili sulla piastra del mercato. Sono inoltre previsti altri interventi riguardanti la struttura: il recupero della scala esterna di emergenza ormai ammalorata e la deumidificazione delle pareti perimetrali.
Come detto all’inizio non sono interventi che stravolgono la parte della Piazza su cui si interviene ma che, insieme all’ampliamento dell’area giochi del parco, rendono il nostro centro più bello e fruibile.

 

piazza

Il bilancio di previsione 2017

Postato il Aggiornato il

Il 31 gennaio è stato approvato il bilancio di previsione 2017 del Comune di Cornaredo. Dopo parecchi anni e grazie all’impegno degli uffici si è ritornati ad approvare il bilancio di previsione in tempi consoni. Tempi che daranno la possibilità agli uffici stessi di programmare le attività per tutto il 2017 e di non operare per dodicesimi.Nel bilancio di previsione di quest’anno vengono confermate le linee guida dei bilanci precedenti: equilibrio di parte corrente senza ricorrere agli oneri di urbanizzazione, mancata accensione di nuovi mutui e mantenimento degli attuali servizi senza aumentare le tariffe.
Continua il grande lavoro fatto dall’assessorato al bilancio per ridurre la spesa complessiva, in tre anni la spesa si è ridotta di quasi 200 mila euro a parità di servizi erogati. Sono state riviste le tariffe dei centri estivi, così da completare il lavoro svolto su tutte le tariffe dei servizi scolastici cominciato negli anni precedenti aumentando le fasce ISEE e seguendo le regole che chi ha meno paga un po’ di meno e se più figli usufruiscono dei servizi scolastici si ha diritto a delle agevolazioni. Anche la TARI, grazie all’introduzione della tariffa puntuale, diminuisce rispetto all’anno precedente: diminuirà di più per gli utenti più virtuosi.
Continuiamo a costruire un comune sostenibile (eliminato tutto l’amianto dalle strutture pubbliche, avviato un programma per completare l’illuminazione a led nelle scuole, per la prima volta nel 2016 la raccolta differenziata supera il 60%) e attento alle giovani generazioni (più di un milione di euro investiti nelle scuole, ampliata l’offerta formativa del piano diritto allo studio e l’offerta sportiva del territorio) ma anche a quelle meno giovani (attività di prelievi a San Pietro all’Olmo e avvio del percorso per una RSA sul territorio).
Gli investimenti beneficiano del mancato utilizzo degli oneri sulla spesa corrente e il piano delle opere pubbliche di quest’anno si attesta sui due milioni di euro (metà delle risorse però devono essere confermate dall’entrata degli oneri durante l’anno, l’altra metà riguarda la convenzione con CAP Holding relativa al campo pozzi) a cui si aggiungono i tanti interventi che ricadono nel fondo pluriennale vincolato (interventi “spesati” nel 2016 ma che verranno fatti nel 2017) come il rifacimento della pista di atletica, il rifacimento del cortile della scuola elementare di via Volta, la sistemazione dell’area esterna alla Filanda, la videosorveglianza e interventi per la sicurezza stradale.
Non è tutto perfetto, anzi. Deve continuare il nostro impegno negli aspetti più quotidiani della vita dei nostri concittadini: il tema del lavoro, su cui gli enti locali non hanno una competenza diretta ma che deve essere sempre al centro dell’agenda di un buon amministratore con azioni e iniziative capaci di agevolare l’incontro non semplice tra domanda e offerta, così come quello delle sempre crescenti fragilità delle famiglie; la pulizia del territorio su cui insieme ad ACSA c’è ancora molto da fare e il continuo sostegno alle tante associazioni che animano il nostro Comune.
Il 2017 sarà anche l’anno in cui aprirà finalmente le porte l’istituto alberghiero, in cui uscirà la gara per modernizzare l’illuminazione pubblica e in cui si lavorerà per avere una RSA sul nostro territorio.
Il nostro impegno proseguirà su queste direttrici: lavorare su progetti di ampio respiro, attesi da anni, non dimenticando di aver i piedi ben piantati per terra per risolvere i problemi quotidiani della nostra comunità.

I lavori dell’estate 2016

Postato il Aggiornato il

Anche questa estate sono tanti i lavori che verrano svolti nel nostro Comune. Se si stanno ormai concludendo le asfaltature di molte strade in pessime condizioni e la manutenzione dei marciapiedi, durante l’estate ci si concentrerà sulle scuole e il patrimonio pubblico. Ecco di seguito le principali opere:
varchi di accesso, a fine luglio sono stati completati i lavori per la messa in esercizio delle prime due telecamere. Le prime due sono state installate sulla ex SS 11, le successive due saranno installate a Cascina Croce e via per Cusago
• rimozione dell’amianto, sono partiti i lavori presso il cimitero di San Pietro all’Olmo mentre successivamente ci si sposterà al magazzino comunale
• stesura del porfido in via Cavour, sistemazione del tratto lato nord con stesura del porfido e posa dell’arredo urbano
• fibra ottica, si concluderanno i lavori per portare la fibra ottica “pubblica” a Cascina Croce e a San Pietro all’Olmo. Questo ci consentirà di implementare il sistema di videosorveglianza anche nelle due frazioni
• manutenzioni stradali, stanno terminando i lavori di riasfaltatura (mancano il parcheggio in Piazza Libertà e via Matteotti, dove si creerà anche una pista ciclabile) e alcuni marciapiedi (via Roma, via F.lli Cairoli e via Deledda)
• interventi nelle scuole, sono stati avviati i lavori per il rifacimento di un corpo bagni alla Muratori, la creazione di un ingresso alla materna Mazzini, l’imbiancatura del nido di via Imbriani e la rimozione della lana di vetro presso l’elementare di via IV Novembre. In via Volta è in corso la riqualificazione energetica dell’edificio, verranno rese fruibili tre classi al primo piano al momento inutilizzabili grazie anche a un ascensore mentre in via Sturzo è in corso la coibentazione della palestra e la riqualificazione energetica della scuola materna

Il bilancio di previsione 2016 in pillole

Postato il

Tasse e tariffe
Un bilancio molto diverso da quello dello scorso: quest’anno infatti non ci sarà più la TASI sul l’abitazione principale mentre la TARI (la tariffa sui rifiuti) subirà un calo per le utenze domestiche grazie anche all’introduzione della tariffazione puntuale. Non solo, proseguendo il lavoro compiuto lo scorso anno quando abbiamo rivisto tutte le fasce ISEE per i servizi scolastici per renderle più eque e previsto delle agevolazione per le famiglie che hanno più figli che usufruiscono degli stessi servizi, quest’anno abbiamo rivisto le fasce ISEE per le tariffe del nido portandole da cinque a undici. Per il comune questo significa una minore entrata su base annua di circa 20mila euro, per le famiglie che hanno un po’ di meno una tariffa molto più bassa per mandare i loro bimbi al nido.

Investimenti e lavori pubblici
Il 2016 sarà un anno importante per gli investimenti sul nostro territorio. I lavori che si svolgeranno durante l’anno ammontano a circa 3 milioni di euro che diventeranno più di 3,6 milioni se riusciremo ad accedere ai numerosi bandi cui stiamo partecipando. Le risorse sono così articolare:
– 1,9 milioni di euro sono stati appaltati a fine 2015, ne ho già parlato qualche mese fa e in questo articolo trovate il dettaglio
– 600 mila euro vengono finanziati con gli oneri di urbanizzazione che entreranno quest’anno e verranno destinati a interventi dell’area giochi del parco in piazza, cimitero di San Pietro, verde pubblico, videosorveglianza, manutenzione di edifici pubblici, piano sicurezza stradale
– 400 mila euro saranno finanziati con l’avanzo di amministrazione di cui disponiamo, la destinazione va ancora definitiva ma verranno utilizzati per parte del rifacimento della pista di atletica, la sistemazione del retro della ex-filanda e della piazza
– 100 mila euro riguardano opere che verranno decise attraverso il bilancio partecipativo con le votazioni del 20 marzo
– 300 mila euro potrebbero arrivare dallo sblocco degli investimenti per le scuole, lavori per cui abbiamo fatto richiesta pochi giorni fa e riguardano diverse scuole del nostro territorio
– altre entrate potrebbero entrare se vincessimo i bandi per la pista di atletica (ci permetterebbe di renderla omologabile), videosorveglianza, piano sicurezza stradale e piste ciclabili, parliamo di altri 350 mila euro

Innovazione e novità
Il bilancio porta con sé anche alcune iniziative che saranno una sorta di sperimentazione, penso ad esempio al baratto amministrativo, il bilancio partecipativo, la tariffazione puntuale dei rifiuti e la videosorveglianza sulle vie di accesso al paese. Il primo è uno strumento mediante il quale chi è moroso nei confronti del Comune potrà “ripagare” il debito con dei lavori socialmente utili, del secondo abbiamo parlato in lungo e in largo mentre la tariffazione puntuale dei rifiuti ci permetterà di premiare chi starà più attento a fare la raccolta differenziata e migliorare le percentuali di raccolta. Le telecamere ci serviranno per migliorare la sicurezza, quella reale e quella percepita, dei nostri cittadini.
Quest’anno subentreremo nella gestione dell’asilo nido di San Pietro all’Olmo per garantire un servizio fondamentale nella nostra frazione e poche settimane fa l’Agenzia dei beni confiscati ci ha consegnato le chiavi dell’immobile sequestrato di via Vanzago. Su quest’ultimo immobile avremo a breve un incontro con Libera e Regione Lombardia perché, vista la situazione del bilancio comunale, sarà necessario attingere a fondi specifici per finanziare gli interventi necessari per rendere l’immobile fruibile alle nostre associazioni.
Di quello che abbiamo in programma di fare sull’illuminazione ho già parlato in lungo e in largo qui. Faremo esattamente la stessa che abbiamo fatto con la gestione calore, dove siamo partiti prima e abbiamo già fatto la gara per il servizio che prevede la sostituzione di quasi venti caldaie degli edifici pubblici, il telecontrollo e anche numerose migliorie capaci di ridurre i costi.
Infine, da qualche giorno TIM ha cominciato i lavori per la posa della fibra ottica su tutto il territorio. Un intervento svolto interamente a spese dell’operatore. Ci saranno un po’ di disagi visto che i lavori dureranno 2/3 mesi ma è sicuramente un intervento apprezzabile.

Pensiamo al futuro, i progetti che continuano
Come dicevamo spesso all’inizio del nostro mandato, ci sono progetti che coinvolgono l’intero arco del quinquennio ma per i quali questo 2016 è un anno fondamentale, si tratta di progetti che non sempre vedono il comune quale protagonista è responsabile unico. Nello specifico:
– la scuola superiore che partirà finalmente a settembre, gli alunni cominceranno inizialmente le lezioni nella scuola media curiel per poi spostarsi nella nuova sede una volta ultimati i lavori (la scorsa settimana abbiamo approvato in giunta la convenzione)
– grazie alla modifica della convenzione con il Comune, potrà partire il progetto di Fondazione Talamona che ha già trovato il soggetto gestore e potrà essere un luogo di accoglienza di soggetti fragili
– a inizio mese abbiamo approvato il piano di valorizzazione degli alloggi pubblici, ne venderemo alcuni alle famiglie che sono disponibili all’acquisto in modo che gli inquilini che li occupano possano essere indipendenti mentre le risorse introitate verranno investite per acquistare altri alloggi e rispondere alla richiesta di alloggi comunali (l’attuale graduatoria ha poco più di 100 famiglie in lista di attesa)
– attraverso una gara pubblica verrà individuato il nuovo gestore del centro sportivo, questo permetterà nelle intenzioni di valorizzare ancor di più il centro ma sgraverà anche il bilancio del comune. Ovviamente saranno tutelate le società sportive del  nostro territorio, sia in termini di accessibilità agli spazi sia in termine di tariffe
– così come fatto lo scorso anno per la scuola superiore, sarà importante quest’anno occuparsi della situazione di Villa Dubini. La previsione del pgt consente all’operatore un intervento di recupero importante prevedendo anche la cessione di gran parte del parco al Comune, sui confini del parco la soprintendenza ha chiesto un approfondimento che è stato svolto dalla proprietà e su cui stiamo aspettando che la soprintendenza si esprima
– l’impegno insieme con il comune di Bareggio per  il progetto variante alla ex-statale 11 andrà avanti. É necessario risolvere il problema causato dagli oltre 20 mila veicoli che transitano tutti i giorni nel centro abitato di San Pietro all’Olmo