candidato

1630 grazie

Postato il Aggiornato il

Milleseicentotrenta volte grazie: milleseicentotrenta come le cittadine e i cittadini di Cornaredo, Cascina Croce e San Pietro all’Olmo che oggi sono venuti a scegliere il loro candidato sindaco attraverso le primarie del centrosinistra. Un risultato straordinario, la dimostrazione del fatto che, quando diventa partecipazione, la politica è una cosa bellissima.

Grazie a Mary e a Giacomo, con cui è stato importante confrontarsi e che continuano a essere presenze decisive nel nostro progetto. Grazie ai tanti volontari che hanno tenuto aperti i seggi per tutta la giornata.

Le urne ci hanno premiato in tutti i centri del nostro comune: il nostro progetto è stato scelto da 974 cittadini, poco meno del 60% dei voti espressi.

Adesso tiriamo il fiato per qualche giorno. La sfida più importante è sempre quella che abbiamo davanti: tocca a noi ridare a Cornaredo la voglia di essere un luogo dove ogni giorno è un po’ più bello vivere. Affronteremo la campagna per le amministrative del 25 maggio con la stessa voglia di essere sorridenti e di ascoltare e coinvolgere. Pensiamo al futuro!

Yuri

 

La più grande ricchezza del nostro Comune

Postato il

Carissime/Carissimi,

quando abbiamo cominciato questa avventura, ormai più di due mesi fa, la nostra intenzione era quella di fare una cosa della cui mancanza spesso la politica viene accusata: ascoltare.

Grazie alle persone che in questo periodo mi hanno dato un grande aiuto ho potuto parlare con le associazioni (non le ho incontrate tutte, perché fortunatamente sono moltissime e svolgono un ruolo fondamentale sul nostro territorio), i commercianti, le istituzioni e anche moltissimi singoli cittadini che avevano un’idea da proporre o semplicemente la volontà di scambiare delle opinioni.

Credo che questa scelta sia stata il momento più bello di tutta la nostra campagna per le primarie: da ogni incontro sono uscito arricchito, non solo in termini di idee e coscienza dei pregi e difetti del nostro territorio, ma soprattutto dal punto di vista personale. La più grande ricchezza del nostro Comune sono proprio i cittadini che lo abitano. Il rilancio della nostra comunità deve ripartire da noi stessi.

Ci impegniamo sin d’ora per contribuire a fare di Cornaredo un Comune in cui sia ancora più bello vivere. Ci impegniamo per un Comune più giusto: limiteremo le iniquità sociali e sosterremo chi si trova in difficoltà economiche a causa della crisi e chi sta cercando una nuova occupazione. Ci impegniamo per un Comune più sostenibile: daremo piena attuazione al PAES con un grande piano dell’energia fotovoltaica e aumenteremo la percentuale di raccolta differenza che oggi langue poco sopra il 50%. Ci impegniamo per un Comune dove un cittadino possa davvero sentirsi a casa: introdurremo il bilancio partecipato e riattiveremo i consigli di partecipazione, garantiremo la massima trasparenza a tutti gli atti e le decisioni dell’Amministrazione. Ci impegniamo per un Comune capace di valorizzare le proprie eccellenze, come le associazioni, il verde, il Centro sportivo, la Chiesa Vecchia, il Museo contadino e tante altre ancora.

Infine, ci impegniamo perché l’ascolto e la collaborazione con i cittadini non siano pratiche da adottare solo in campagna elettorale; al contrario, saranno il fondamento del nostro agire e la premessa di qualsiasi decisione. Il 2 Marzo possiamo mettere il primo mattoncino per costruire il cambiamento di cui la nostra comunità ha bisogno.

Yuri