Programma in pillole #2: il lavoro

Immagine Postato il Aggiornato il

Il lavoro è la prima emergenza sociale: aumenta di mese in mese il numero di persone che si rivolgono ai centri per l’impiego o che si trovano senza una solida prospettiva professionale. In questi anni, l’amministrazione comunale di Cornaredo si è limitata a dire di non poter fare nulla. Ma è veramente così?

Noi pensiamo che il Comune di Cornaredo possa operare per agevolare e sostenere i cittadini in cerca di occupazioneCome? Qualche risposta nelle due pillole di programma in questa pagina; chi vuole approfondire, trova qui il capitolo completo.

Programma in pillole 03 Lavoro Programma in pillole 04 Lavoro

Programma in pillole #1: bilancio, trasparenza, partecipazione

Immagine Postato il Aggiornato il

Il bilancio comunale di Cornaredo, come quelli di molte amministrazioni, non vive una situazione semplice: le entrate diminuiscono anno dopo anno e occorre attivare meccanismi di verifica della spesa, trasparenza e partecipazione per garantire ai cittadini tutti i servizi fondamentali per una buona qualità della vita.

Come fare? Qualche spunto nelle prime due pillole di programma, mentre chi vuole approfondire trova qui il capitolo completo.

Programma in pillole 01 Bilancio

Programma in pillole 02 Bilancio

#YuriRisponde: intervista pubblica con Yuri Santagostino

Postato il Aggiornato il

volantinoYURIdef5febbPotevamo iniziare questa campagna elettorale in molte maniere. Abbiamo pensato però che il sindaco è quello che ci mette la faccia e risponde ai suoi concittadini. Per questa ragione, il primo appuntamento della campagna per Yuri Santagostino sindaco sarà un’intervista pubblica: un’ora e mezza in cui Yuri risponderà alle domande che gli saranno rivolte da Serena Agostani, giornalista di Settegiorni, e dal pubblico presente in sala.

L’appuntamento è per mercoledì 5 febbraio 2014 alle 21:00 presso la sala mostre del Palazzo “La Filanda” in piazza Libertà. Chi lo desidera, trova qui l’evento Facebook a cui aderire e invitare altri amici. Condividendo questo post sulla vostra bacheca, inoltre, ci aiutate a dare pubblicità all’iniziativa.

Durante la serata sarà disponibile anche del materiale della campagna per chiunque volesse mettere a disposizione parte del proprio tempo per darci una mano. Vi aspettiamo!

Perché mi candido

Postato il Aggiornato il

VSC_7961Ho deciso di candidarmi – in primo luogo alle primarie – perché amo Cornaredo e penso che meriti più di ciò che ha. Mi candido perché, insieme, possiamo lavorare per una città diversa, nuova e soprattutto migliore.
Per chi come me è nato con la passione della politica e del bene comune, ambire alla carica di primo cittadino del luogo in cui vivo e che conosco così bene è anche una grande emozione.

Abito a Cornaredo da sempre, qui sono andato a scuola, qui sono cresciuto frequentando l’Oratorio, qui per molti anni ho calcato i campi di calcio con la gloriosa maglia della Virtus.
Sempre qui, cinque anni fa, è cominciata la mia esperienza di consigliere comunale. Un percorso importante, che mi ha insegnato molto e mi ha permesso di conoscere dall’interno la macchina amministrativa. Mi sono confrontato e a volte scontrato con tante persone, ho imparato molto e ora mi sento pronto per mettermi al servizio della nostra comunità.

A sostenermi in questa scelta sono stati in molti, di tutte le età, che mi hanno chiesto di candidarmi e mi stanno aiutando a progettare il futuro del nostro Comune. Avere un progetto condiviso da pochi è inutile se si vuole governare un territorio complesso come il nostro.

Credo che negli ultimi cinque anni la giunta di centrodestra sia stata inadeguata al suo compito: si è occupata solo, e spesso male, di ordinaria amministrazione. Non ha avuto la capacità di immaginare lo sviluppo e il futuro del nostro Paese per i prossimi anni, non c’è stato nemmeno un progetto capace di durare nel tempo.
Così Cornaredo e San Pietro all’Olmo sono diventati due centri sempre meno vitali e vissuti.

In un periodo di crisi economica profondo come quello che stiamo vivendo è necessario che i Comuni abbiano invece la visione e le competenze necessarie per ripensare alla propria vocazione e progettare il futuro della comunità.

Mi metto a disposizione.
Metto la mia candidatura a disposizione del Partito Democratico e di tutte le forze politiche e civiche che si riconosceranno in questo progetto.

Bella, solidale, verde e viva.
Noi Cornaredo la immaginiamo così.

Chi sono

Video Postato il Aggiornato il