Il piano diritto allo studio 2020-21

Postato il Aggiornato il

Il piano diritto allo studio approvato dal Consiglio comunale di quest’anno risente inevitabilmente della situazione di emergenza che stiamo ormai vivendo dalla primavera e che temiamo possa proseguire per tutto l’anno scolastico.
Si conferma l’aumento (rispetto al 2013) del contributo dell’Amministrazione comunale sia per finanziare i progetti proposti dai due istituti comprensivi sia per le iniziative di sostegno ad alunni con fragilità che purtroppo sono in aumento. Il servizio di educativa minori supporta 83 alunni con disabilità mentre 340 sono state le ore di sostegno linguistico del progetto “senza frontiere”.
Il numero di studenti dei due comprensivi di Cornaredo nel 2020-21 è in leggera diminuzione, gli alunni sono 1.975, è invece confermato l’aumento dei bimbi accolti al nido comunale di Cornaredo che anche quest’anno saranno 70 grazie all’aggiunta di una educatrice per dare risposta alle tante richieste di iscrizione che sono arrivate quest’anno. L’offerta 0-3 anni, con i due nidi comunali e la sezione primavera, si conferma quindi a 111 posti.

Prima dell’inizio dell’anno scolastico abbiamo ridisegnato tutti i servizi scolastici per rispettare i diversi protocolli e riuscire comunque a garantire i servizi a tutte le famiglie che ne avevano fatto richiesta confermando quindi il servizio, il pre-post scuola e il trasporto scolastico. Lo stesso impegno è stato messo, in primis dalle scuole, per ridefinire tutti gli spazi all’interno delle stesse e garantire il distanziamento richiesto nelle aule.
Abbiamo confermato i contributi alle due scuole materne paritarie che svolgono un servizio importante per il nostro territorio e implementato la consulenza psicologica.
Quest’anno i progetti proposti dall’Amministrazione comunale, ma in parte questo ragionamento vale anche per quelli delle scuole, sono influenzati dalle limitazioni che stiamo vivendo. Abbiamo confermato l’educazione motoria, ambientale e alla cittadinanza e implementato il sostegno al successo formativo; i contributi alle scuole per le progettualità interne invece restano invariati e ammontano a 44.000 euro.
Per quanto riguarda invece i lavori svolti quest’estate nelle scuole i più importanti hanno riguardato gli adeguamenti delle strutture ai nuovi protocolli. In alcuni frangenti è stato necessario ricavare nuovi spazi aule, intervenire sulle aule stesse o ripensare gli ingressi (proprio in queste settimane stiamo intervenendo sugli accessi delle scuole materne Mazzini e Colombo e sulla elementare Sturzo per realizzare un nuovo accesso). Sono stati inoltre rifatti due corpi bagni nella scuola media Curiel e la pavimentazione della Scuola materna Mazzini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...