Mese: febbraio 2017

Al via una campagna di ascolto

Postato il Aggiornato il

Dalla prossima settimana, di martedì e venerdì in concomitanza con i mercati e ogni due mesi, un gazebo dell’Amministrazione comunale a cui parteciperanno i membri della giunta sarà presente per raccogliere segnalazioni, raccontare le iniziative e confrontarsi con i cittadini che frequentano i nostri mercati. È un modo per ascoltare, sicuramente diverso dalle iniziative pubbliche in cui nella maggior parte dei casi si racconta ciò che ha fatto l’Amministrazione comunale e poi se c’è tempo si ascolta, con cui intendiamo raggiungere più persone. Anche persone che a una iniziativa pubblica serale difficilmente parteciperebbero e persone, magari più in là con gli anni, che non possono fare segnalazioni via internet.
A poco più di due anni e mezzo da maggio 2014 crediamo che sia una iniziativa importante, una campagna di ascolto che ci servirà per impostare il lavoro dei prossimi anni ma anche raccontare le tantissime cose che sono state fatte in questi anni e spiegare perché alcune cose invece non siamo riusciti a farle. Non sarà l’unica iniziativa di questa campagna di ascolto dell’amministrazione: a marzo e nei mesi successivi  incontrerò le associazioni del territorio in incontri singoli, a cominciare da quelle che operano nel sociale, per confrontarmi a 360 gradi sui bisogni della nostra comunità. Anche le forze del centrosinistra nelle prossime settimane organizzeranno incontri pubblici con gli assessori per raccontare una sorta di bilancio di metà mandato.
A tutti coloro che hanno partecipato a dei banchetti è capitato di sentirsi dire “vi fate vedere solo in campagna elettorale”, anche a me è capitato 4-5 anni fa e ci rimasi male perché non era vero. Con tutte queste iniziative direi che non si può proprio dire.

Il bilancio di previsione 2017

Postato il Aggiornato il

Il 31 gennaio è stato approvato il bilancio di previsione 2017 del Comune di Cornaredo. Dopo parecchi anni e grazie all’impegno degli uffici si è ritornati ad approvare il bilancio di previsione in tempi consoni. Tempi che daranno la possibilità agli uffici stessi di programmare le attività per tutto il 2017 e di non operare per dodicesimi.Nel bilancio di previsione di quest’anno vengono confermate le linee guida dei bilanci precedenti: equilibrio di parte corrente senza ricorrere agli oneri di urbanizzazione, mancata accensione di nuovi mutui e mantenimento degli attuali servizi senza aumentare le tariffe.
Continua il grande lavoro fatto dall’assessorato al bilancio per ridurre la spesa complessiva, in tre anni la spesa si è ridotta di quasi 200 mila euro a parità di servizi erogati. Sono state riviste le tariffe dei centri estivi, così da completare il lavoro svolto su tutte le tariffe dei servizi scolastici cominciato negli anni precedenti aumentando le fasce ISEE e seguendo le regole che chi ha meno paga un po’ di meno e se più figli usufruiscono dei servizi scolastici si ha diritto a delle agevolazioni. Anche la TARI, grazie all’introduzione della tariffa puntuale, diminuisce rispetto all’anno precedente: diminuirà di più per gli utenti più virtuosi.
Continuiamo a costruire un comune sostenibile (eliminato tutto l’amianto dalle strutture pubbliche, avviato un programma per completare l’illuminazione a led nelle scuole, per la prima volta nel 2016 la raccolta differenziata supera il 60%) e attento alle giovani generazioni (più di un milione di euro investiti nelle scuole, ampliata l’offerta formativa del piano diritto allo studio e l’offerta sportiva del territorio) ma anche a quelle meno giovani (attività di prelievi a San Pietro all’Olmo e avvio del percorso per una RSA sul territorio).
Gli investimenti beneficiano del mancato utilizzo degli oneri sulla spesa corrente e il piano delle opere pubbliche di quest’anno si attesta sui due milioni di euro (metà delle risorse però devono essere confermate dall’entrata degli oneri durante l’anno, l’altra metà riguarda la convenzione con CAP Holding relativa al campo pozzi) a cui si aggiungono i tanti interventi che ricadono nel fondo pluriennale vincolato (interventi “spesati” nel 2016 ma che verranno fatti nel 2017) come il rifacimento della pista di atletica, il rifacimento del cortile della scuola elementare di via Volta, la sistemazione dell’area esterna alla Filanda, la videosorveglianza e interventi per la sicurezza stradale.
Non è tutto perfetto, anzi. Deve continuare il nostro impegno negli aspetti più quotidiani della vita dei nostri concittadini: il tema del lavoro, su cui gli enti locali non hanno una competenza diretta ma che deve essere sempre al centro dell’agenda di un buon amministratore con azioni e iniziative capaci di agevolare l’incontro non semplice tra domanda e offerta, così come quello delle sempre crescenti fragilità delle famiglie; la pulizia del territorio su cui insieme ad ACSA c’è ancora molto da fare e il continuo sostegno alle tante associazioni che animano il nostro Comune.
Il 2017 sarà anche l’anno in cui aprirà finalmente le porte l’istituto alberghiero, in cui uscirà la gara per modernizzare l’illuminazione pubblica e in cui si lavorerà per avere una RSA sul nostro territorio.
Il nostro impegno proseguirà su queste direttrici: lavorare su progetti di ampio respiro, attesi da anni, non dimenticando di aver i piedi ben piantati per terra per risolvere i problemi quotidiani della nostra comunità.