Il piano diritto allo studio: un’opportunità per i nostri ragazzi ma anche per la nostra comunità

Postato il Aggiornato il

Nella seduta del consiglio comunale di lunedì è stato approvato il piano diritto allo studio. Un piano condiviso in maniera trasversale, dalla consulta diritto allo studio (in cui sono presenti i rappresentanti delle scuole, degli insegnanti, dei genitori e dell’amministrazione comunale) per finire con tutta la giunta comunale, per ribadire che il futuro dei nostri ragazzi è il futuro della nostra comunità e deve vedere tutta la “generazione adulta” impegnata per crescerli ed educarli al meglio.

In questo piano c’è la politica, una politica che va al di là degli schieramenti e non ha una connotazione. Una politica bella che passa dal Patto educativo territoriale proposto dalle scuole fino al pedibus per costruire una scuola più sostenibile, da una maggiore consapevolezza dei ragazzi rispetto alla cosa pubblica con il ritorno del “Consiglio comunale dei ragazzi” a una maggiore equità delle rette dei servizi scolastici ad invarianza di introito.

Una scuola al passo coi tempi: proseguiremo con l’acquisto di ulteriori LIM da mettere nelle aule dei nostri ragazzi (abbiamo promesso di metterne una in ogni classe nell’arco dei 5 anni di amministrazione) e porteremo la rete wi-fi in ogni plesso. Una scuola più sicura: l’investimento per la riqualificazione delle strutture scolastiche nel biennio scolastico 2014/16 è di 744.500 euro.

Soprattutto, una scuola all’avanguardia dal punto di vista dell’offerta formativa con un incremento delle risorse destinate ai progetti proposti dall’Amministrazione che passa da 42.000 a 52.100 euro. Qui trovate tutto il piano diritto allo studio che ho provato a sintetizzare in poche righe.

Sulla scuola, più che su ogni altro tema, non è necessario dividersi. E’ stato apprezzabile che nessuno dei consiglieri di minoranza abbia votato contro il piano. In questo anno scolastico abbiamo avuto un esempio lampante di quanto sia importante collaborare per il bene dei nostri ragazzi: gli straordinari genitori che durante il mese di dicembre hanno messo a disposizione il loro tempo per tinteggiare gran parte della scuola di via Sturzo (l’ultima parte verrà terminata questa estate, una volta ultimati i lavori di riqualificazione energetica), partiamo dal loro esempio per immaginare la scuola e soprattutto la comunità di domani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...